“Quaderni del carcere” di Antonio Gramsci

Presentazione dell’edizione spagnola “Cuadernos de la Cárcel”. I Quaderni del carcere sono la raccolta degli appunti, dei testi e delle note che Antonio Gramsci iniziò a scrivere dall’8 febbraio 1929, durante la sua prigionia nelle carceri fasciste.

I Quaderni – recuperati dopo la morte di Gramsci e portati a Mosca – furono pubblicati dall’Editore Giulio Einaudi, organizzati e rivisti da Felice Platone sotto la guida di Palmiro Togliatti, in una prima edizione tra il 1948 e il 1951. Presentati originariamente secondo un ordine tematico, i Quaderni ottennero un enorme impatto nel mondo della politica, della cultura, della filosofia e delle altre scienze sociali dell’Italia del Dopoguerra, permettendo al Partito Comunista di avviare un’egemonia culturale nel mondo intellettuale dell’epoca. Solo nel 1975 uscì un’edizione critica con un’accurata ricostruzione cronologica e filologica, curata da Valentino Gerratana.

Le condizioni in cui nacquero portarono l’autore ad approfondire riflessioni in completa solitudine, dando così vita a scritti che proprio da questo carattere di autonomia da un dibattito pubblico vedono nascere le maggiori ragioni di interesse. Da una parte Gramsci considerava quegli scritti quasi “esercizi” contro l’inaridimento causato dalla vita carceraria, dall’altra era cosciente della possibilità di teorizzare libero da questioni politiche contingenti, quindi “per l’eternità”. Le condizioni precarie, anche per motivi di salute, nelle quali vengono scritti, rendono comunque parzialmente approssimativo o comunque non definitivo il loro contenuto agli occhi dello stesso autore.

The event is finished.

Data

Mar 12 2024
Passato!

Ora

17:00 - 18:00

Regione

Palermo

Luogo

Istituto Geamsci Siciliano
Via Paolo Gili 4 Palermo
Sito web
https://www.istitutogramscisiciliano.it/
Categoria
QR Code