Le nuove frontiere della narrativa spagnola. Incontro con Cristina Morales

Cristina Morales, scrittrice spagnola, inaugura la XIII edizione del corso di traduzione letteraria per l’editoria.

Durante l’incontro parlerà del suo rapporto con il testo, della diffusione della sua opera all’estero, del rapporto con i suoi traduttori e infine della censura nel mondo dell’editoria nelle sue molteplici forme. Dialoga con Cristina Morales Marco Ottaiano, direttore del corso di traduzione.

Cristina Morales (Granada, 1985). È autrice dei romanzi Lectura fácil (Anagrama, Premio Nacional de Narrativa 2019 e Premio Herralde de Novela 2018), Terroristas modernos (Candaya, 2017), Introducción a Teresa de Jesús (Lumen 2015, Anagrama 2020) e Los combatientes (Caballo de Troya 2013, Anagrama 2020), insignita del Premio INJUVE de Narrativa 2012. I suoi racconti sono apparsi in numerose antologie e riviste letterarie. Come drammaturga ha lavorato, per Sol Picó, Sara Molina e per il Teatro Nacional de Cataluña. Nel 2017 le è stata concessa la borsa di studio Beca de Escritura Montserrat Roig, nel 2015 quella della Fundación Han Nefkens e nel 2007 quella della Fundación Antonio Gala per Jóvenes Creadores.
Laureata in Diritto e Scienze Politiche è specializzata in Relazioni Internazionali, è membro della compagnia di danza contemporanea Iniciativa Sexual Femenina e produttrice del gruppo punk At-Asko.

Marco Ottaiano è Professore Associato di Lingua e Traduzione Spagnola presso l’Università L’Orientale di Napoli e collabora come traduttore letterario ed editor per la narrativa con diversi editori italiani. Nel febbraio 2012 ha ideato il Corso Specialistico in Traduzione Letteraria per l’Editoria presso l’Instituto Cervantes di Napoli che dirige tuttora. Nel 2013 ha pubblicato il saggio Madrid, romanzo urbano. Topografie letterarie nella novela spagnola contemporanea (Tullio Pironti Editore), nel 2019 la monografia El tiempo parado. Palinsesti narrativi e strategie linguistiche in Francisco Umbral (Ets edizioni) en el 2023 ha pubblicato per Carocci Un modo di sentire la realtà. Tradurre lo spagnolo letterario. Ha tradotto e curato autori come Miguel de Cervantes e Miguel de Unamuno. Ha pubblicato studi critici sul romanzo spagnolo del Novecento, sulla teoria della traduzione e sulla narrativa e il teatro ispanoamericano contemporaneo.

The event is finished.

Data

Feb 02 2024
Passato!

Ora

16:45 - 18:00

Regione

Campania

Luogo

Instituto Cervantes di Napoli
Via Chiatamone, 6G, 80121 Napoli NA, Italia
Sito web
https://napoles.cervantes.es/it/default.shtm
Categoria
QR Code